Riciclo Riuso Riduzione

TRE PAROLE MAGICHE PER ARGINARE L’INQUINAMENTO DATO DAI RIFIUTI

E questo dove lo butto? Quante volte ci capita di avere in mano un oggetto da dover gettare tra i rifiuti, e trovarsi nell’imbarazzo di scegliere quale sia il contenitore differenziato corretto?
Ogni Comune ha un suo modo di raccogliere la spazzatura e di differenziarla, perciò, per non sbagliare, è bene informarsi prima su quali siano le regole da seguire.
Nel sito del Comune di Venezia si possono trovare tutte le indicazioni necessarie. In terraferma, ad esempio, si dividono da una parte plastica alluminio e vetro, dall’altra la carta, e in separata sede umido. Tutto quello che non rientra in questi macro gruppi finisce nel secco, eccetto batterie e farmaci che hanno raccoglitori appositamente dedicati.

Continua a leggere

SBILAB A OLTRESCUOLA

breve resoconto dei due laboratori Sbilanciati in collaborazione con il progetto Oltrescuola, attivato dall’Associazione Mandragola, che si sono tenuti il 30 gennaio e il 2 febbraio 2012, presso il Palaplip.

Laboratorio n°1 – Rifiuti e riciclo

Per il primo laboratorio abbiamo proposto ai bambini (di età compresa tra la prima e la terza media) una sorta di lezione sui rifiuti e il riciclo.

Partendo dalle loro esperienze (casa, scuola) abbiamo chiesto se sapevano cos’era la raccolta differenziata, se la facevano e come, e perché si fa.

Abbiamo poi individuato insieme i diversi tipi di rifiuti (carta, plastica, secco, umido).

I bambini sono stati poi divisi in squadre e a ciascuna è stato dato un cartellone. Attraverso una formula giocosa, abbiamo chiesto di individuare e scrivere a che tipo di rifiuto corrispondesse e dove avrebbero buttato l’oggetto che di volta in volta presentavamo o semplicemente nominavamo (es. dalle bottiglie di tetra-pack del latte al cellulare). Continua a leggere

Incontro Sbilanciati del 23 marzo

All’incontro erano presenti:

 _ per gli sbilanciati: Domenico, Michele, Alice, Monica

_”ospiti”: Antonella, Giulia, Francesco, Eva, Paolo

          La serata si è svolta in maniera molto informale e rilassata. Ci si è incontrati alle 19.00 presso il patronato di S. Francesco e S. Chiara, Marghera, e ci si è messi a sedere attorno ad una tavola imbandita di tutto punto (si ringrazia casa di Domenico per la fornitura di stoviglie reali e non in plastica).

Dopo aver condiviso assieme la cena autoprodotta (come al solito sovrabbondante), abbiamo iniziato un giro di presentazioni; ognuno di noi ha raccontato un po’ la propria storia ed il proprio coinvolgimento nelle tematiche sociali. Gli sbilanciati hanno poi provveduto a raccontare la loro storia, grazie anche alla magnifica presentazione onnipresente creata da Alice qualche tempo fa.

Abbiamo così ripercorso assieme le tappe che ci hanno portato fin qui, e spiegato che la serata era il primo serio tentativo di apertura verso l’esterno. Da qui la proposta agli “ospiti” di partecipare ai prossimi incontri e soprattutto all’incontro-laboratorio che si terrà nei primi giorni di maggio presso la casa studentesca Santa Fosca (?) il cui tema saranno i detersivi. Per questo incontro si ritiene necessaria una preparazione adeguata. Gli “ospiti” hanno accolto in maniera differente le proposte presentate.

C’è chi entusiasticamente ha accettato di partecipare agli incontri, chi invece seguirà i nostri passi più da lontano e chi parteciperà in conformità con i propri impegni. La serata è stata comunque molto positiva. L’atmosfera casalinga ha contribuito a far si che l’incontro non assomigliasse ad una lezione frontale, ma piuttosto una chiacchierata tra amici su temi a noi cari. Abbiamo sentito tuttavia la mancanza degli assenti che però abbiamo pensato. Rimangono aperti i seguenti punti: • Orto. A fine aprile-inizio maggio dovrebbe avvenire la semina in campo. E’ ancora da effettuarsi la cena di conoscenza sbilanciati-samuel-luigi. • Data per il prossimo incontro: avanti con le proposte e disponibilità da inviare al coordinatore che coordinerà.

Negli obiettivi della serata c’era anche l’idea di connettersi con il Benin, nella persona di Chiara. Purtroppo, causa orari, non si è riusciti. Ci riproveremo!!!

E’ tutto!

La Verbalizzante

Monica

Sbila-newsletter (n. 2 – Marzo 2011)

Sabato 19 marzo dalle ore 9 a Rovigo, presso Palazzo Celio in via Ricchieri, seminario dedicato all’integrazione dei migranti nei piccoli comuni:

Vivere da stranieri in aree fragili“.

(info)

Martedì 22 marzo alle ore 21: presso il Palaplip di Mestre, Banca Etica,  nell’ambito del Progetto “Raddoppia il risparmio” del Comune di Venezia, di cui è partner progettuale e finanziario, presenta la conferenza-spettacolo:

Goodbye Mrs Tatcher
Una conferenza spettacolo per riflettere sull’uso responsabile del denaro partendo dalle vicende della crisi

(info)

Da venerdì 25 marzo a domenica 27 marzo: a Milano fieramilanocity:

Fà la cosa giusta
la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

(info)

appuntamenti sul territorio_sBilanciati newsletter #1

__giovedì 7 ott – h 21 – teatro Toniolo Mestre – ingresso gratuito fino esaurimento posti –
H2Oro. L’acqua un diritto dell’umanità
ass. culturale e teatrale Itineraria

__sabato 9 ott – h 17-20 – presso l’Ecomuseo Le Terre del Brenta Mira Porte Via don Minzoni, 26 Villa Principe Pio
Un ponte tra Italia e Madagascar
Abbiamo tra di noi dal Madagascar Felana ed Heritiana, collaboratori di Koinonia, nostra associazione partner nella città di Fianarantsoa. Felana è la responsabile del progetto di turismo “Diako, il mio viaggio” ed Heritiana del progetto forestale “Voi@Ala” .
Ci parleranno delle attività di Koinonia e del Madagascar con proiezione di immagini.
ass. Averiko onlus

>Seguirà un piccolo buffet malgascio. E’ gradita la conferma di presenza scrivendo a info@averiko.com<

__sabato 9 ott Palaplip Mestre h 19-22 e domenica 10 ott Piazza Ferretto h 10-19
Festa dell’Altraeconomia
…nel programma anche La filiera corta e programmata del pane nel veneziano & “Diritto al cibo” nell’ambito della Giornata Mondiale dell’Alimentazione
ass aeresvenezia

__sabato 23 ott – h 10-17.30 – sede Villaggio Solidale via Miranese 13 Mirano (Ve)
Presentazione del Villaggio Solidale accoglienza, condivisione, partecipazione
Il Villaggio Solidale è un luogo residenziale, educativo e ricreativo fondato sulle relazioni, il rispetto e il reciproco aiuto: gli abitanti sono persone svantaggiate e famiglie solidali…
villaggio solidale Mirano – Fondazione Cav. Guido Gini

__giovedì 21 – lunedì 25 ott – Torino
Terra Madre rete delle comunità del cibo
Salone del Gusto di Slow Food

VERBALE SBILANCIATI CIVILI INCONTRO del 29-06-10

Presenti: Lisa, Monica, Giulia, Elisabetta, Alice, Domenico, Chiara.

Giro di opinioni su

A che punto siamo?”.

Siamo fini a noi stessi?”

dove andiamo?”

cosa ognuno di noi vuole dal gruppo?”

  • Emerge la sensazione che siamo arrivati ad un punto di svolta.
  • Il gruppo finora ha trovato la sua forza e i suoi limiti, nell’essere un gruppo informale in cui tutti fan tutto.
  • Da qui l’idea di una riorganizzazione in sottogruppi a ognuno dei quali venga affidato un compito.
  • A tale riorganizzazione si collega anche una maggiore cernita degli argomenti da trattare. E su cui concentrarsi. Per cui focalizzarsi su meno temi e in maniera più approfondita.
  • Eventualmente ricorrere a una votazione per stabilire i temi prioritari.
  • si potrebbero individuare le aree di maggior interesse (blog, orto…etc) e su queste distribuirsi.
  • Chiarire ciascuno la propria disponibilità.

Questi temi si legano al ripensamento di ciò che vogliamo essere e a quali sono i nostri obiettivi come gruppo:

  • Proposta di obiettivo a lungo termine:

Conoscere meglio il territorio per fare rete. In modo che in futuro il gruppo sbilanciati possa fungere da nodo di mediazione e punto di riferimento/aiuto per chi volesse avere più informazioni o chiarimenti/consigli sul come vivere in modo sobrio e sostenibile.

  • Da qui scaturisce spontanea una sorta di autovalutazione.

Rispetto ai precedenti incontri su associazionismo, G.A.S., banca etica, è mancato un momento di confronto e rielaborazione all’interno del gruppo.

  • Si è palesata la consapevolezza che nel caso come gruppo volessimo fare un G.A.S., la sua attuazione sarebbe solo sporadica, in quanto per un rifornimento continuo sarebbe più pratico avvalersi dei gruppi d’acquisto più vicini alla rispettiva zona di abitazione.

Inoltre da tali ragionamenti emergono i seguenti propositi per il futuro:

  • Sviscerare bene le esperienze che facciamo, i temi, le questioni in gioco.
  • Da qui l’importanza anche di prevedere momenti di riflessione delle cose fatte.

Momenti di riflessione separati e distinti da quelli di organizzazione, laboratorio, etc.

  • Mantenere una programmazione a medio termine per gli incontri.

A SETTEMBRE:

dal’ 1 settembre (o dopo, non prima) quando ognuno sarà tornato dal rispettivo viaggio, ci sentiamo via mail per stabilire quando incontrarsi.

Un appuntamento sarà per raccontare le esperienze.

Un altro distinto, per stabilire e programmare i successivi incontri (siano essi organizzativi, di riflessione, laboratori).

Altri ODG- ODS- OD24h24- etc…

  • Ripensare all’orto in ottica autunnale (tassativo)
  • riprendere in mano la questione degli impegni mensili.
  • Guardare documentario sulla Monsanto
  • proposte da mettere ai voti per avere una priorità: i negozi equo-solidali e i prodotti coloniali, riciclaggio cosa sì cosa no, detersivi, api, etc.
  • possibile futura collaborazione con i collegi universitari

nota: per pianificazione orto in estate vedere assenze/presenze sul nostro file google.doc. I lavori da eseguire sono: legare i pomodori al palo finché crescono, innaffiare, togliere erbacce, raccogliere verdura.

CI VEDIAMO A SETTEBRE!!

Sbilanciati più che mai!

La finanza etica

Vi invitiamo al prossimo incontro de i giovedì sBilanciati,
che si terrà giovedì 6 maggio alle ore 21 presso Villa Franchin – via Garibaldi 155/a, Mestre

Dopo due incontri su Associazionismo e cittadinanza attiva e sui GAS-Gruppi di Acquisto Solidale

affronteremo il tema della Finanza Etica con i nostri ospiti di MagVenezia e Banca Etica! (vedi la locandina)

Il taglio della serata sarà come sempre teorico e pratico, finalizzato soprattutto ai giovani che vogliono
avvicinarsi a un nuovo e altro modo di dar credito per un’economia di giustizia.

Vi aspettiamo e continuiamo a sBilanciarci
_gli sBilanciati civili_
https://sbilanciati.wordpress.com + facebook sBilanciati